Frequently Asked Questions

A proposito di Mary’s Meals

La nostra visione è che ogni bambino riceva un pasto a scuola ogni giorno e che coloro che hanno più del necessario condividano con coloro che non hanno nemmeno il necessario per sopravvivere.
Questa visione collega le persone in tutto il mondo. In molti paesi d’Europa, Australia e Stati Uniti, i volontari in particolare aiutano a far conoscere meglio Mary’s Meals e a raccogliere le donazioni.

Etiopia, Benin, Ecuador, Haiti, India, Kenya, Libano, Liberia, Madagascar, Malawi, Myanmar, Niger, Romania, Zambia, Sud Sudan, Siria, Thailandia e Uganda.

I funzionari scolastici impiegati da Mary’s Meals fanno visite senza preavviso alle scuole due o tre volte alla settimana. Controllano il livello delle scorte, la frequenza degli alunni e la puntualità dei volontari, degli insegnanti e dei bambini. Il cibo viene consegnato direttamente alle scuole. La quantità di cibo è basata sul numero di studenti.
Le azioni sono progettate per essere molto semplici da realizzare in modo indipendente. Mary’s Meals lavora con l’obiettivo di ritirarsi quando i paesi (governi) o le comunità sono in grado di gestire autonomamente il programma di alimentazione.

Sull’impatto dell’alimentazione che può cambiare la vita dei bambini, come già anticipato: Mary’s Meals sta raccogliendo analisi a lungo termine in Malawi, Zambia e Liberia sull’impatto dei pasti scolastici che possono cambiare la vita dei bambini bisognosi e delle loro comunità. I risultati, verificati da INTRAC, un’organizzazione di ricerca esterna, sono basati su interviste con bambini, insegnanti, genitori, tutori e volontari per diversi anni. Confrontano studi di scuole con Mary’s Meals con scuole dove i pasti non sono ancora forniti.

Ecologicamente sostenibile dove possibile: stufe ad alta efficienza energetica che richiedono solo una piccola quantità di legna da ardere, producono meno fumo e quindi emettono meno carbonio (ad esempio in Malawi e Zambia). Al fine di evitare la deforestazione delle foreste circostanti, vengono piantati appezzamenti di foresta dedicati all’interno delle scuole e viene monitorato il consumo di legna da ardere (ad esempio in Malawi e Zambia). In alcune aree, vengono piantati orti scolastici (ad esempio in Kenya). A lungo termine: nuovi paesi, aree e scuole del progetto vengono inclusi nel programma solo dopo aver stabilito che il finanziamento è stato assicurato per tutte le scuole che sono state sostenute fino ad oggi, o già incluse nei progetti futuri. L’importo di 18,30 € per bambino e anno scolastico comprende, oltre al pasto: trasporto e tutto il necessario per la preparazione, il monitoraggio, ecc.

Nei paesi e nelle regioni in cui Mary’s Meals è attiva, in caso di disastri improvvisi (siccità, inondazioni, terremoti, ecc.), vengono lanciati ulteriori appelli mirati e vengono sviluppate soluzioni speciali.
Durante la pandemia Covid-19, le scuole sono state chiuse in tutti i paesi del progetto. Il personale locale ha trovato molto rapidamente modi sicuri per continuare a garantire pasti ai bambini.

La tua domanda non è presente qui?

Contattaci